1 di Apple Cider Press, piccola pressa sidro di mele.

1 di Apple Cider Press, piccola pressa sidro di mele.

DIMENSIONAMENTO IL PROGETTO

Mi piace prendere i viaggi su strada a nuovi luoghi che non sono stato prima. Prendendo le strade vuole sempre un po ‘di più, ma è ottimo modo per vedere alcuni dei nostri Americana. Questo comunicato è stato situato nei pressi di Bradford, PA, circa sei ore da casa mia. Era la fine di ottobre ei colori lungo la Allegheny State Park erano uno spettacolo bello da vedere. Ho fatto il viaggio in un solo giorno, fermandosi lungo la strada in alcuni negozi di antiquariato piccola città. Ho fatto una sosta alla fabbrica Zippo a Bradford dove hanno un museo fresco. E ‘anche la stessa ditta che produce coltelli CASE. Ho acquistato un accendino Zippo e un coltello da tasca CASO buona qualità.

Torna alla stampa di Apple. Una volta ho avuto la casa stampa, ho deciso di non salvare nessuna del legno come è stato deteriorato in modo irreparabile. Il ferro d’altra parte aveva una meravigliosa patina su di esso che ho voluto preservare. Ho guardato il legno rimanente e ottenuto un buon immagine nella mia mente quello che sarebbe simile restaurato. Ho deciso di sostituire ogni pezzo di legno e anche fare un tavolo di lavoro per la smerigliatrice. Ho potuto leggere alcune lettere e disegni sulla tramoggia, ma purtroppo non abbastanza per duplicarlo. Ho tracciato quello che ho potuto con un pennarello e ha preso alcune foto per dopo.

PROGRESSI NEL NEGOZIO

Generalmente ho una buona scorta di segato grezzo a portata di mano e questo è stato un buon progetto per utilizzare alcuni pezzi più piccoli che sono stati in giro per un po ‘di tempo. Il tavolo è realizzato in legno di quercia rossa che ho recuperato da un 100 + anni vecchio fienile più di dieci anni fa. Le grandi travi utilizzate per la stampa sono di cenere che ho tirato da un altro vecchio fienile che è stato seduto in travi di invecchiamento e raccogliere la polvere. Ho pensato di usare quercia bianca, ma con il pergolato fordged, questa sezione pesa già un sacco. Ash è quasi forte come rovere, ma molto più leggero. La leccarda e la tramoggia sono realizzati in lingua e pineta rosso che ho recuperato da una vecchia casa colonica. Le doghe sulla canna sono realizzati in quercia bianca che tengo a portata di mano e acquistato da una segheria locale. Vi è anche un po ‘di cipresso sul fondo della tramoggia che uso per ripristinare mulini a vento in legno. L’unica cosa che ho dovuto comprare in realtà per il progetto (a parte la stampa stessa) sono stati alcuni dadi quadrati zincato e bulloni e alcune viti lag.

All’inizio ho deciso di mantenere la patina di ferro arrugginito sul metallo. Per fare questo, spazzola metallica mi giù il metallo, lana d’acciaio che, la polvere fuori con aria ad alta pressione, e poi ho messo su un sottile strato di olio di lino cotto e eliminare ogni eccesso con uno straccio. Lascio gli stracci all’aria aperta, perché in grado di auto-comb. Ho solo Spennellate la ruggine, quel tanto che basta per rimuovere eventuali detriti. Non si vuole prendere il basso per metallo lucido e rimuovere la patina che ha preso anni per maturare.

C’era una crepa nel getto sulla smerigliatrice che ho saldato con l’asta di nichel e di terra verso il basso con una smerigliatrice die. Anche se si nota, ho usato tutti i dadi e bulloni originali dove ho potuto. I dadi e bulloni per il secchio però erano troppo andati così li ho sostituiti con un nuovo hardware zincato, mantenendo i dadi quadri a scopo di autenticità.

La tramoggia è stata una sfida divertente con tutti gli angoli funky. Ammetto però che ho usato quello vecchio come un modello che ha reso il compito molto più facile. Avrei voluto avere una terza mano quando è arrivato il momento per il montaggio, ma con l’aiuto di mio strumento chiodo dell’aria e colla, è scattato insieme bene.

LA STAMPA APPLE RESTAURATA

Related posts

Related posts