ALCOOL S effetti dannosi sul cervello, 5 effetti dell’alcol sul corpo.

ALCOOL S effetti dannosi sul cervello, 5 effetti dell'alcol sul corpo.

Numero 63 Ottobre 2004

Effetti dannosi alcolici sul cervello

Difficoltà a camminare, visione offuscata, difficoltà a parlare, ha rallentato i tempi di reazione, alterazioni della memoria: Chiaramente, l’alcol colpisce il cervello. Alcuni di questi disturbi sono rilevabili dopo solo una o due bevande e risolvere rapidamente quando si beve fermate. D’altra parte, una persona che beve pesantemente per un lungo periodo di tempo può avere deficit cerebrali che persistono anche dopo che lui o lei raggiunge sobrietà. Esattamente come l’alcol colpisce il cervello e la probabilità di invertire l’impatto del consumo di alcol sul cervello rimangono temi caldi nella ricerca di alcol oggi.

Un certo numero di fattori influenza come e in che misura l’alcol colpisce il cervello (1), compresi

  • quanto e quanto spesso una persona bevande;
  • l’età in cui lui o lei ha iniziato a bere, e per quanto tempo lui o lei ha bevuto;
  • l’età della persona, livello di istruzione, sesso, background genetico, e la storia familiare di alcolismo;
  • se lui o lei è a rischio a causa di esposizione prenatale; e
  • il suo stato di salute generale.

Questo Allarme alcol Commenti su alcuni disturbi comuni associati con danni cerebrali connessi con l’alcol e le persone a maggior rischio di perdita di valore. Sembra a terapie tradizionali e emergenti per il trattamento e la prevenzione dei disturbi alcol-correlati e include un breve sguardo a strumenti ad alta tecnologia che stanno aiutando gli scienziati a comprendere meglio gli effetti dell’alcol sul cervello.

INTERRUZIONI E vuoti di memoria

L’alcol può produrre alterazioni rilevabili nella memoria dopo solo un paio di drink e, come la quantità di alcol aumenta, così fa il grado di compromissione. Grandi quantità di alcool, soprattutto quando consumati rapidamente ea stomaco vuoto, possono produrre un blackout, o di un intervallo di tempo per il quale la persona intossicato non ricorda dettagli chiave di eventi, o addirittura interi eventi.

Black-out sono molto più comuni tra i bevitori sociali di quanto precedentemente ipotizzato e dovrebbe essere visto come una potenziale causa di intossicazione acuta, indipendentemente dall’età o se il bevitore è clinicamente dipendente da alcol (2). Bianco e colleghi (3) hanno esaminato 772 studenti universitari circa le loro esperienze con i black-out e ha chiesto, "Hai mai svegliato dopo una notte di bere non è in grado di ricordare le cose che avete fatto o luoghi che sei andato?" Degli studenti che avevano mai consumato alcol, il 51 per cento ha riferito svenire ad un certo punto della loro vita, e il 40 per cento ha riferito vivendo un blackout durante l’anno prima dell’indagine. Di quelli che hanno dichiarato di consumare nelle 2 settimane precedenti l’indagine, il 9,4 per cento ha dichiarato oscurati durante quel tempo. Gli studenti hanno riferito di apprendimento dopo aver partecipato a una vasta gamma di eventi potenzialmente pericolosi che non riusciva a ricordare, tra cui atti di vandalismo, il sesso non protetto, e di guida.

Binge drinking e black-out

• Bevitori che soffrono di black-out in genere bevono troppo e troppo in fretta, che fa sì che i loro livelli di alcol nel sangue a salire molto rapidamente. Gli studenti universitari possono essere particolarmente a rischio di sperimentare un blackout, come un allarmante numero di studenti universitari impegnarsi in binge drinking. Binge drinking, per un adulto tipico, è definito come consumare cinque o più bevande in circa 2 ore per gli uomini, o quattro o più bevande per le donne.

Le donne sono più vulnerabili agli effetti dell’alcol sul cervello’S?

Le donne sono più vulnerabili degli uomini a molte delle conseguenze mediche del consumo di alcol. Ad esempio, le donne alcoliche sviluppare la cirrosi (5), i danni alcol-indotta del muscolo cardiaco (cardiomiopatia cioè) (6), e danni al sistema nervoso (cioè neuropatia periferica) (7) dopo un minor numero di anni di bere pesante di quanto non facciano gli uomini alcoliche. Gli studi che confrontano uomini e la sensibilità delle donne a danni cerebrali indotta da alcol, tuttavia, non sono stati così conclusiva.

Utilizzando l’imaging con tomografia computerizzata, due studi (8,9) rispetto restringimento del cervello, un indicatore comune di danno cerebrale, in uomini e donne alcoliche e ha riferito che maschi e femmine sia alcolisti hanno mostrato significativamente maggiore restringimento del cervello rispetto ai soggetti di controllo. Studi hanno anche mostrato che gli uomini e le donne hanno simili problemi di apprendimento e di memoria a seguito di bere pesante (10). La differenza è che le donne alcoliche hanno dichiarato di aver bevuto troppo solo per circa la metà del tempo come gli uomini alcoliche in questi studi. Ciò indica che il cervello delle donne, come i loro altri organi, sono più vulnerabili ai danni alcol-indotta rispetto agli uomini di (11).

DANNO CEREBRALE da altre cause

Le persone che hanno bevuto grandi quantità di alcool per lunghi periodi di tempo corrono il rischio di sviluppare cambiamenti gravi e persistenti nel cervello. Il danno può essere il risultato di effetti diretti dell’alcol sul cervello o può risultare indirettamente, da un povero stato generale di salute o da grave malattia del fegato.

Sindrome di Wernicke-Korsakoff

Fino al 80 per cento di alcolisti, tuttavia, hanno una carenza di tiamina (15), e alcune di queste persone andranno a sviluppare gravi disturbi cerebrali come la sindrome di Wernicke-Korsakoff (WKS) (16). WKS è una malattia che si compone di due sindromi distinte, una condizione di breve durata e grave chiamata encefalopatia di Wernicke e una condizione di lunga durata e debilitante nota come la psicosi di Korsakoff.

I sintomi di encefalopatia di Wernicke includono confusione mentale, paralisi dei nervi che muovono gli occhi (cioè disturbi oculomotorie), e la difficoltà di coordinazione muscolare. Ad esempio, i pazienti con encefalopatia di Wernicke possono essere troppo confuso per trovare la loro via d’uscita da una stanza o potrebbe anche non essere in grado di camminare. pazienti encefalopatia di Wernicke Molti, tuttavia, non presentano tutti e tre di questi segni e sintomi, e medici che lavorano con alcolisti devono essere consapevoli che questo disturbo può essere presente anche se il paziente mostra solo uno o due di loro. Infatti, gli studi eseguiti dopo la morte indicano che molti casi di encefalopatia carenza di tiamina legati non possono essere diagnosticati in vita, perché non tutti i "classico" segni e sintomi erano presenti o riconosciuti.

Schema del cervello umano, che mostra le regioni vulnerabili ad anomalie alcolismo legate.

Il cervelletto, un’area del cervello responsabile di coordinare il movimento e forse anche alcune forme di apprendimento, sembra essere particolarmente sensibili agli effetti della carenza di tiamina ed è la regione più frequentemente danneggiati in associazione con il consumo di alcol cronica. Amministrazione tiamina aiuta a migliorare la funzione del cervello, in particolare nei pazienti nelle prime fasi di WKS. Quando il danno al cervello è più grave, il corso delle cure si sposta dal trattamento a fornire supporto al paziente e la sua famiglia (18). cura di custodia può essere necessario per il 25 per cento dei pazienti che hanno danni permanenti al cervello e una significativa perdita di capacità cognitive (19).

Gli scienziati ritengono che una variante genetica potrebbe essere una spiegazione del motivo per cui solo alcuni alcolisti con carenza di tiamina andare a sviluppare condizioni gravi, come WKS, ma sono necessari per chiarire come le varianti genetiche potrebbero causare alcune persone ad essere più vulnerabili a WKS rispetto ad altri studi aggiuntivi .

MALATTIA DEL FEGATO

La maggior parte delle persone si rendono conto che pesante, bere a lungo termine può danneggiare il fegato, l’organo principale responsabile per abbattere l’alcol in sottoprodotti innocui e di compensazione dal corpo. Ma le persone possono non essere consapevoli che la disfunzione epatica prolungata, come la cirrosi epatica derivante dal consumo eccessivo di alcol, può danneggiare il cervello, portando ad una malattia grave e potenzialmente fatale cervello conosciuta come encefalopatia epatica (20).

encefalopatia epatica può causare cambiamenti nei modelli di sonno, l’umore e la personalità; condizioni psichiatriche come ansia e depressione; gravi effetti cognitivi come la capacità di attenzione più breve; e problemi di coordinazione, come un sbattere o agitando le mani (chiamati asterixis). Nei casi più gravi, i pazienti possono scivolare in coma (cioè epatica coma), che può essere fatale.

Tecniche come il fegato-dispositivi di assistenza, o "fegati artificiali," che cancellare il sangue dalle tossine dannose dei pazienti. In studi iniziali, i pazienti che usano questi dispositivi hanno mostrato minori quantità di ammoniaca circolanti nel sangue, e la loro encefalopatia divennero meno grave (21).

Il trapianto di fegato, un approccio che è ampiamente usato in pazienti con cirrosi alcolica con grave (cioè allo stadio terminale) insufficienza epatica cronica. In generale, l’impianto di una nuova risultati fegato nei miglioramenti significativi della funzione cognitiva in questi pazienti (22) e abbassa i livelli di ammoniaca e manganese (23).

ALCOL E lo sviluppo del cervello

Bere durante la gravidanza può portare a una serie di fisica, apprendimento, e gli effetti comportamentali nel cervello di sviluppo, il più grave dei quali è un insieme di sintomi conosciuti come sindrome alcolica fetale (FAS). I bambini con FAS possono avere caratteristiche facciali distinti (vedi figura). bambini FAS sono anche notevolmente più piccolo rispetto alla media. I loro cervelli possono avere meno di volume (cioè microencefalia). E possono avere un minor numero di numero di cellule cerebrali (cioè neuroni) o un minor numero di neuroni che sono in grado di funzionare correttamente, portando a problemi a lungo termine nell’apprendimento e nel comportamento.

Sindrome alcolica fetale

I bambini con la sindrome alcolica fetale (FAS) possono avere caratteristiche facciali distinte.

Gli scienziati stanno studiando l’utilizzo della formazione a motore complessi e farmaci per prevenire o invertire il danno cerebrale alcol-correlati trovato nelle persone prenatale esposti all’alcol (24). In uno studio con ratti, Klintsova e colleghi (25) hanno utilizzato un percorso ad ostacoli per insegnare abilità motorie complesse, e questo la formazione delle competenze ha portato ad una riorganizzazione nel cervello dei ratti adulti ‘(vale a dire il cervelletto), consentendo loro di superare gli effetti della l’esposizione prenatale. Questi risultati hanno importanti implicazioni terapeutiche, il che suggerisce che la formazione complesso motore riabilitativo in grado di migliorare le prestazioni del motore dei bambini, o anche gli adulti, con FAS.

Anche se questi composti sono efficaci negli animali, i risultati positivi citati qui possono o meno traducono in esseri umani. Non bere durante la gravidanza è la migliore forma di prevenzione; FAS resta il leader prevenibili difetto di nascita negli Stati Uniti di oggi.

CRESCITA nuove cellule cerebrali

Ad esempio, gli studi su animali dimostrano che alte dosi di piombo alcol ad una perturbazione nella crescita di nuove cellule cerebrali; gli scienziati credono che possa essere questa mancanza di nuova crescita che si traduce in deficit a lungo termine si trovano in aree chiave del cervello (come ad esempio la struttura e la funzione ippocampale) (31,32). Capire come l’alcol interagisce con le cellule staminali del cervello e ciò che accade a queste cellule negli alcolisti è il primo passo per stabilire se l’uso di terapie con cellule staminali è una opzione per il trattamento (33).

SOMMARIO

Alcolisti non sono tutti uguali. Essi sperimentare diversi gradi di insufficienza, e la malattia ha origini diverse per persone diverse. Di conseguenza, i ricercatori non hanno trovato la prova conclusiva che una qualsiasi variabile è l’unico responsabile per il deficit del cervello si trovano in alcolisti. Che caratterizza ciò che rende alcuni alcolisti vulnerabile a danni cerebrali, mentre altri non sono ancora oggetto di ricerca attiva (34).

La buona notizia è che la maggior parte alcolisti con compromissione cognitiva spettacolo almeno qualche miglioramento nella struttura del cervello e il funzionamento entro un anno di astinenza, anche se alcune persone prendono molto più tempo (35-37). I medici devono prendere in considerazione una varietà di metodi di trattamento per aiutare le persone a smettere di bere e di recuperare da menomazioni cerebrali connessi con l’alcol, e su questi trattamenti per il singolo paziente.

Utilizzo degli strumenti High-Tech per valutare alcolica Brain Damage

A lungo termine bere pesante può portare al restringimento del cervello e carenze nelle fibre (sostanza bianca) che portano le informazioni tra le cellule cerebrali (materia grigia). MRI e DTI vengono utilizzati insieme per valutare i cervelli dei pazienti quando prima tappa bere pesante cronica e di nuovo dopo lunghi periodi di sobrietà, di monitorare per un eventuale ricaduta a bere (38).

immagini PET sta permettendo ai ricercatori di visualizzare, nel cervello vivente, il danno che deriva dal consumo di alcol (40). Questo "istantanea" della funzione del cervello consente agli scienziati di analizzare gli effetti dell’alcol sui vari sistemi di comunicazione delle cellule nervose (cioè sistemi di neurotrasmettitori) e sul metabolismo delle cellule cerebrali e il flusso di sangue nel cervello. Questi studi hanno rilevato deficit negli alcolisti, soprattutto nei lobi frontali, che sono responsabili di numerose funzioni associate con l’apprendimento e la memoria, come pure nel cervelletto, che controlla il movimento e la coordinazione. PET è anche uno strumento promettente per monitorare gli effetti del trattamento dell’alcolismo e di astinenza su porzioni danneggiate del cervello e può aiutare nello sviluppo di nuovi farmaci per correggere il deficit chimici presenti nel cervello di persone con dipendenza da alcol.

Un altro strumento di alta tecnologia, l’elettroencefalografia (EEG), registra i segnali elettrici del cervello (41). Piccoli elettrodi sono posti sul cuoio capelluto per rilevare l’attività elettrica, che viene poi amplificato e rappresentati graficamente come le onde cerebrali (cioè onde cerebrali). Queste onde cerebrali mostrano attività in tempo reale come avviene nel cervello.

Molti alcolisti maschi hanno una caratteristica elettrofisiologica profilo, cioè una bassa ampiezza dei loro componenti P3 (vedi figura). ampiezze P3 in donne alcolisti inoltre sono ridotte, anche se in misura minore rispetto agli uomini. Per molti anni si è ipotizzato che il deficit P3 osservato negli alcolisti è stato il risultato di un danno di alcol al cervello. Poi si è stabilito che, mentre molti dei sintomi clinici e elettrofisiologici misure associate con l’alcolismo ritorno alla normalità dopo l’astinenza, l’anomalia P3 ampiezza persiste (42).

Il componente P3 è ridotta negli alcolisti rispetto ai soggetti di controllo.

Questo continuo deficit di alcolisti astinenti a lungo termine suggerisce che i deficit P3 possono essere un marker di rischio per la dipendenza da alcol, piuttosto che a seguito di uso di alcol. In effetti, un certo numero di studi hanno dato riportato ampiezze basse P3 nei giovani che non hanno iniziato a bere alcolici, ma che sono ad alto rischio per lo sviluppo di alcolismo, come i giovani figli di padri alcoliche (43,44). Marcatori come la P3 possono aiutare a identificare le persone che possono essere a maggior rischio di sviluppare problemi con l’alcol.

Riferimenti

Il materiale di origine per questo avviso di alcol è originariamente apparso sulla rivista ricerca alcol & Salute, "Alcolica Brain Damage" (Vol. 27, No. 2, 2003).

numeri arretrati di ricerca alcol & Salute e risorse aggiuntive possono essere scaricati dal sito Web di NIAAA, www.niaaa.nih.gov. Gli abbonamenti sono disponibili presso la Soprintendenza dei documenti per $ 25. Scrivi a nuovi ordini, Soprintendente di Documenti, P.O. Box 371954, Pittsburgh, PA 15.250-7954; o fax 202 / 512-2250.

Tutto il materiale contenuto nel Allarme alcol è di dominio pubblico e può essere utilizzato o riprodotto senza il permesso del NIAAA. Citazione della fonte è apprezzato.
Copie del Allarme alcol sono disponibili gratuitamente presso la
Istituto nazionale su abuso di alcool e l’alcolismo Pubblicazioni Distribution Center
P.O. Box 10686, Rockville, MD 20.849-0686.

Preparato: Ottobre 2004

Related posts

  • L’alcolismo e il cervello Una panoramica, effetti fisici a lungo termine di abuso di alcool.

    L’alcolismo e il cervello: una panoramica Marlene Oscar-Berman, Ph.D. e Ksenija Marinkovic, Ph.D. Marlene Oscar-Berman, Ph.D. è un professore in Dipartimenti di Anatomia e Neurobiologia, …

  • L’alcol e il suo impatto sul cervello – Scienza NetLinks, l’alcol effetti ha sul corpo.

    Scopo Aiutare gli studenti a capire come l’alcol colpisce diverse parti del cervello, che a sua volta influenza il comportamento. Contesto Questa lezione è stato prodotto sotto di Grant # 1R25AA016107-01A1, NIAAA ….

  • Oltre postumi di una sbornia, 5 effetti dell’alcol sul corpo.

    Un cosmopolita dai colori vivaci è la bevanda di scelta per i personaggi glamour in Sex and the City. James Bond dipende dal suo famoso Martini agitato, non mescolato per rilassarsi con dopo …

  • Usa Alcol e cancro, bere effetti.

    La maggior parte delle persone sanno che bere pesante alcol può causare problemi di salute. Ma molte persone potrebbero non sapere che bere alcol può aumentare il rischio di cancro. L’alcol è una causa nota di tumori di …

  • L’alcolismo e abuso di alcool Aiuto, l’abuso di alcol effetti fisici.

    Un semplice test: Segni di alcolismo e abuso di alcool Se la risposta a tre di queste quattro domande, si sono probabilmente dipendente da alcol. Avete sei o più bevande almeno una volta …

  • Alcolismo – cause, sintomi, trattamento, diagnosi, sintomi di abuso di alcol sul corpo.

    I fatti Si stima che circa tre quarti della popolazione bevanda alcool. Di questi, circa 4 a 5 milioni di canadesi troveranno che il loro consumo di alcol porta a gravi …

Related posts