Cerebrali Mets da melanoma, metastasi cerebrali prognosi.

Cerebrali Mets da melanoma, metastasi cerebrali prognosi.

Gestione del cervello metastasi nel melanoma

INTRODUZIONE melanoma è il terzo tumore causando più comuni metastasi cerebrali negli Stati Uniti, dopo tumori del polmone e della mammella, si prospetta la propensione relativo di melanoma metastatico al sistema nervoso centrale (CNS). metastasi cerebrali sono responsabili per il 20 al 54 per cento dei decessi nei pazienti con melanoma, e tra quelli con metastasi cerebrali documentati, queste lesioni contribuiscono a morte fino al 95 per cento dei casi.

Come per gli altri tumori primari, i pazienti con melanoma metastatico al cervello tipicamente presenti con sintomi di aumento della pressione intracranica (ad esempio, mal di testa), deficit neurologici focali, e / o convulsioni. metastasi cerebrali da melanoma possono avere un particolarmente elevata propensione per emorragia spontanea.

Genere maschile
Melanomi derivanti superfici mucose o la pelle del tronco, testa o del collo
Ampio, lesioni primarie di spessore, profondamente invasive, o ulcerate
lesioni nodulari o lentigginoso acrale all’esame istologico
Coinvolgimento di più di tre linfonodi regionali, sia al momento della diagnosi o recidiva
metastasi viscerale al momento della diagnosi, soprattutto se la metastasi viscerale è diffusa a più di un organo

PROGNOSI pazienti affetti da melanoma con metastasi cerebrali hanno una prognosi sfavorevole. In due serie per un totale di quasi 1400 pazienti, la sopravvivenza mediana è stata di quattro mesi, e un tasso di sopravvivenza anno erano il 9 e il 19 per cento, rispettivamente,

Nonostante la prognosi infausta generale, i pazienti occasionali fanno bene. Favorevoli segni prognostici comprendono la presenza di una singola metastasi cerebrale senza altra malattia metastatica viscerale e una presentazione iniziale con una metastasi al cervello. Al contrario, più lesioni cerebrali, estese metastasi viscerali, o una lesione primaria della testa e del collo regione portano a prognosi infausta.

Intervento chirurgico di resezione chirurgica sembra essere più efficace di WBRT nei pazienti prognosi favorevole con melanoma metastatico al cervello. Maggior parte dei dati che supportano l’uso della chirurgia in questo contesto sono stati generati da pazienti con una singola lesione. Tuttavia, i pazienti con lesioni multiple chirurgicamente accessibili e poca o nessuna malattia extracranico possono anche avere una migliore prognosi se trattati con resezione chirurgica, piuttosto che WBRT.

Studi randomizzati di confronto chirurgia più WBRT di WBRT solo nei pazienti con metastasi cerebrali da diversi tumori primari supportano un beneficio di sopravvivenza associato con l’uso della chirurgia. I risultati di questi studi sono discussi altrove.

In un’analisi retrospettiva di 686 pazienti trattati per metastasi cerebrali tra il 1985 e il 2000 presso la Sydney Melanoma Unit, la sopravvivenza mediana per quelli sottoposti a chirurgia con o senza RT (8.9 e 8.7 mesi, rispettivamente) era significativamente maggiore rispetto a quella dei pazienti trattati con RT cura da solo o di supporto (3.4 e 2.1 mesi, rispettivamente). Questi risultati suggeriscono che vi è un vantaggio per la chirurgia come componente del trattamento iniziale, anche se gran parte della differenza osservata può riflettere un bias di selezione dei pazienti.

Nei pazienti che non sono candidati per la resezione chirurgica a causa delle dimensioni o la posizione della lesione, la biopsia è indicata quando la diagnosi è in dubbio.

radiochirurgia stereotassica SRS utilizza molteplici fasci di radiazioni convergenti per fornire una dose elevata singolo ad un volume di trattamento radiograficamente discreta.

L’efficacia di SRS rispetto alla chirurgia convenzionale rimane incerta. In generale, la nostra prima scelta è la chirurgia se una singola lesione metastatica provoca sintomi neurologici ed è facilmente accessibile. SRS è preferito per le lesioni in aree eloquenti o relativamente inaccessibili del cervello e nei pazienti che hanno precedentemente ricevuto WBRT e avere nuove, progressive, o sintomatici lesioni.

Quando WBRT è utilizzato come adiuvante, c’è il rischio di complicanze ritardati. Questo rischio deve essere valutato rispetto ai potenziali benefici e la prognosi a lungo termine. Gli effetti tardivi di WBRT sono discussi altrove.

Dopo l’intervento chirurgico Nessun studi randomizzati sono stati condotti in pazienti affetti da melanoma per valutare l’efficacia di WBRT post-operatorio, ma almeno uno di questi studio in pazienti con tipi di tumore diversi supporta l’utilizzo di questo approccio. Nei pazienti con metastasi cerebrali solitarie da tutte le primarie, uno studio randomizzato controllato ha indicato che i pazienti trattati con WBRT erano significativamente meno probabilità di fallire nel cervello, anche se non vi era alcuna differenza nella sopravvivenza generale o la durata di indipendenza funzionale.

Nei pazienti con melanoma metastatico, dati di supporto WBRT dopo SRS è limitata. Studi randomizzati non sono stati condotti in pazienti con melanoma, ma uno studio osservazionale ha suggerito la possibile efficacia di adiuvante WBRT dopo SRS in questa popolazione di pazienti. In questo studio, SRS è stato eseguito su 118 lesioni in 60 pazienti con melanoma, 51 dei quali hanno ricevuto anche WBRT. Anche se WBRT combinato con SRS non ha migliorato né la sopravvivenza o il controllo locale del tumore, c’è stata una riduzione non significativa in nuove metastasi cerebrali (23 contro 44 per cento) nei pazienti trattati con WBRT. Di conseguenza, le decisioni circa adiuvante WBRT dopo SRS in pazienti con melanoma devono essere individualizzato, tenendo conto delle dimensioni e del numero di lesioni del sistema nervoso centrale e lo stato della malattia sistemica.

PAZIENTI prognosi infausta pazienti prognosi infausta sono generalmente trattati con WBRT, piuttosto che un intervento chirurgico o SRS. Tuttavia, la chirurgia è occasionalmente eseguita per asportare una grande lesione sintomatica o pericolosa per la vita.

Radioterapia WBRT è ampiamente usato come trattamento per i pazienti poveri prognosi con melanoma metastatico al cervello. Anche con il trattamento, la prognosi per questi pazienti è scarsa. Nello studio di Sydney Melanoma Unit, 234 pazienti trattati con WBRT solo hanno avuto una sopravvivenza mediana di 3,4 mesi, rispetto a 2,1 mesi in 210 che hanno ricevuto solo terapia di supporto.

La chemioterapia melanoma è relativamente resistente alla chemioterapia, e trattamento sistemico per le metastasi del parenchima cerebrale è stata generalmente inefficace a causa di resistenza ai farmaci, somministrazione di farmaci inadeguati al cervello, e / o tossicità correlata al trattamento. L’uso della chemioterapia per il trattamento delle metastasi cerebrali è discusso altrove.

La radioterapia è stato combinato con vari agenti sistemici (fotemustina, temozolomide, talidomide). Queste combinazioni di RT più terapia sistemica hanno prodotto tassi di risposta del sistema nervoso centrale di lt; il 10 per cento e spesso aumento della tossicità. Questi dati mettono in discussione non solo il valore di queste combinazioni chemioradioterapia, ma anche il valore di WBRT sé nel trattamento della CNS metastasi da melanoma

I pazienti con metastasi da melanoma leptomeningee hanno una prognosi infausta, con una sopravvivenza mediana meno di due mesi. la chemioterapia intratecale può ritardare la progressione dei segni e sintomi neurologici, ma i benefici sono limitati.

Sintesi e raccomandazioni cerebrali Le metastasi sono una complicanza frequente nei pazienti con melanoma metastatico e quando presenti sono una causa importante di morbilità e mortalità sia. In generale, l’approccio a pazienti con melanoma metastatico al cervello è simile a quello per i pazienti con altri tipi di tumori.

pazienti favorevoli prognosi quei pazienti con una prognosi relativamente favorevole (classe RPA I o II, hanno un numero singolo o limitato di metastasi cerebrali, buon performance status, e limitata o nessuna malattia extracranica. In questo contesto, il trattamento aggressivo diretto contro le metastasi cerebrali è garantito:

Si consiglia la resezione chirurgica per i pazienti con un numero singolo o limitato di metastasi chirurgicamente accessibili

Si consiglia di radiochirurgia stereotassica (SRS) per i pazienti con lesioni in luoghi inaccessibili chirurgicamente e coloro che non sono candidati alla chirurgia o rifiutare un intervento chirurgico

Vi consigliamo di tutta la radioterapia del cervello (WBRT) dopo un intervento chirurgico o SRS per ridurre l’incidenza

pazienti prognosi poveri pazienti con malattia extracranica ampia e / o di uno stato di scarso rendimento hanno una prognosi infausta (classe RPA II o III, e sono meno probabilità di beneficiare di un trattamento aggressivo diretto contro i loro metastasi cerebrali. In questo contesto si suggerisce WBRT o migliore terapia di supporto

Related posts

  • Metastasi cerebrali – hanno lo scopo di melanoma, le metastasi al cervello.

    Le metastasi cerebrali, una specifica forma di Fase Il grado di un tumore all’interno del corpo; in particolare se la malattia è diffuso dal sito originale ad altre parti del corpo. La fase di …

  • metastasi cerebrali, le metastasi al cervello.

    metastasi cerebrali sono stimati per tenere conto di circa il 25-50% dei tumori intracranici nei pazienti ospedalizzati. A causa della grande variazione nelle apparenze di imaging, queste metastasi presentano un …

  • Cervello Metastasi comune nel cancro ovarico, la diffusione del cancro alla prognosi cervello.

    pazienti con tumore ovarico con molteplici metastasi al cervello sono anche più probabilità di avere malattie leptomeningea, in cui le cellule tumorali diffuse in tutto il liquido spinale. Multivariata …

  • Metastasi cerebrali da carcinoma ovarico epiteliale Una revisione della letteratura, il cancro ovarico

    Dimitrios Pectasides. Melina Pectasides e Theofanis Economopoulos Seconda Dipartimento di Medicina Interna, Propaeduetic, Sezione Oncologia, Università di Atene, “Attikon” University Hospital, …

  • metastasi cerebrali – La prognosi e le complicazioni, le metastasi prognosi.

    La prognosi e le complicazioni di Edward J Dropcho MD Dispositivo piccola percentuale di pazienti con metastasi cerebrali ha una sopravvivenza prolungata. In una serie di grandi dimensioni, una sola istituzione di più di 1200 …

  • metastasi cerebrali da tumore al seno Gestione avvicinano Wadasadawala T, Gupta S, Bagul V, Patil N

    Parole chiave: metastasi cerebrali, le radiazioni; chirurgia, terapia mirata Tabella 3: studi clinici randomizzati Maggiore di SRS in metastasi cerebrali Clicca qui per vedere Tabella 3: studi clinici randomizzati Maggiore di SRS nel cervello …

Related posts