L’alcol allergia farmaci

L'alcol allergia farmaci

Istituto nazionale su abuso di alcool e AlcoholismNo. 27PH 355January 1995

Molti farmaci possono interagire con l’alcol, che porta a un aumento del rischio di malattia, infortunio o morte. Ad esempio, si stima che le interazioni alcool-farmaci possono essere un fattore di almeno il 25 percento di tutti i ricoveri pronto soccorso (1). Un numero imprecisato di interazioni meno gravi può andare non riconosciuta o non registrati. Questo Allarme alcol note alcune delle più significative interazioni alcol-droga. (Anche se l’alcol può interagire con le droghe illecite, nonché, il termine "farmaci" è qui utilizzato per riferirsi esclusivamente ai farmaci, se la prescrizione o senza ricetta medica.)

Come comuni sono alcol-Interazioni con altri farmaci?

Più di 2.800 farmaci da prescrizione sono disponibili negli Stati Uniti, ed i medici scrivono 14 miliardi di prescrizioni all’anno; Inoltre, circa 2.000 farmaci sono disponibili senza prescrizione medica (2).

Ap proximately il 70 per cento della popolazione adulta consuma alcol almeno occasionalmente, e le bevande il 10 per cento al giorno (3). Circa il 60 per cento degli uomini e il 30 per cento delle donne hanno avuto uno o più avversi eventi della vita alcol-correlati (4). Insieme ai dati sull’uso dei farmaci, queste statistiche indicano che un certo uso concomitante di alcol e farmaci
è inevitabile.

Gli anziani possono essere particolarmente suscettibili di mescolare droghe e alcol e sono particolarmente a rischio per le conseguenze negative di tali combinazioni. Anche se le persone di età 65 e più anziani costituiscono solo il 12 per cento della popolazione, che consumano dal 25 al 30 per cento di tutti i farmaci di prescrizione (5). Gli anziani sono più probabilità di soffrire di effetti collaterali dei farmaci rispetto a persone più giovani, e questi effetti tendono ad essere più gravi con l’avanzare dell’età (5). Tra le persone di età 60 anni o più, il 10 per cento di quelli della comunità – e il 40 per cento di quelli in case di cura – soddisfano i criteri per l’abuso di alcol (6).

Come l’alcol e farmaci interagiscono

Alcune interazioni specifiche

Antibiotici. Gli antibiotici sono usati per trattare le malattie infettive. In combinazione con il consumo di alcol acuta, alcuni antibiotici può causare nausea, vomito, mal di testa, e forse convulsioni; Tra questi antibiotici sono furazolidone (Furoxone), griseofulvina (Fulvicin e altri), metronidazolo (Flagyl), e il quinacrine antimalarico (Atabrine) (7). Isoniazide e rifampicina sono utilizzati insieme per trattare la tubercolosi, una malattia particolarmente problematico tra gli anziani (12) e tra gli alcolisti senza casa (13). il consumo di alcol acuta diminuisce la disponibilità di isoniazide nel sangue, mentre l’uso cronico di alcol diminuisce la disponibilità di rifampicina. In ogni caso, l’efficacia del farmaco può essere ridotta (7).

Anticoagulanti. Warfarin (Coumadin) è stato prescritto per ritardare la capacità del sangue di coagulare. il consumo di alcol acuta migliora la disponibilità di warfarin, aumentando il rischio del paziente di emorragie pericolose per la vita (7). il consumo cronico di alcol riduce la disponibilità di warfarin, diminuendo la protezione del paziente dalle conseguenze di malattie del sangue-coagulazione (7).

Antidepressivi. L’alcolismo e la depressione sono spesso associate (14), che porta ad un elevato potenziale di interazione alcol-antidepressivo. L’alcol aumenta l’effetto sedativo di antidepressivi triciclici come l’amitriptilina (Elavil e altri), alterando le competenze mentali necessarie per la guida (15). il consumo di alcol aumenta acuta la disponibilità di alcuni triciclici, aumentando potenzialmente i loro effetti sedativi (16); il consumo cronico di alcol sembra aumentare la disponibilità di alcuni triciclici e di diminuire la disponibilità di altri (17,18). Il significato di queste interazioni non è chiaro. Questi effetti cronici persistono nel recupero alcolisti (17).

Una sostanza chimica chiamata tiramina, che si trova in alcune birre e vino, interagisce con alcuni antidepressivi, quali gli inibitori della monoamino ossidasi, per produrre un pericoloso aumento della pressione sanguigna (7). Il meno uno bevanda standard può creare un rischio che si verifichi questa interazione.

farmaci antidiabetici. farmaci ipoglicemizzanti orali sono prescritti per aiutare i livelli di zucchero nel sangue più bassi in alcuni pazienti affetti da diabete. Acuti prolunga il consumo di alcol e il consumo di alcol diminuisce croniche, la disponibilità di tolbutamide (Orinase). Alcol interagisce anche con alcuni farmaci di questa classe di produrre sintomi di nausea e cefalea come quelli descritti per metronidazolo (vedi "antibiotici") (7).

farmaci antipsicotici. Farmaci come clorpromazina (Thorazine) sono utilizzati per diminuire i sintomi psicotici come deliri e allucinazioni. consumo acuta alcol aumenta l’effetto sedativo di questi farmaci (20), con conseguente compromissione della coordinazione e difficoltà respiratorie potenzialmente fatale (7). La combinazione di ingestione cronica di alcool e farmaci antipsicotici può provocare danni al fegato (21).

farmaci antiepilettici. Questi farmaci sono prescritti principalmente per trattare l’epilessia. il consumo di alcol acuta aumenta la disponibilità di fenitoina (Dilantin) e il rischio di effetti collaterali legati alla droga. bere cronica può diminuire la disponibilità fenitoina, riducendo in modo significativo la protezione del paziente contro la crisi epilettiche, anche durante un periodo di astinenza (8,22).

farmaci antiulcera. I farmaci antiulcera comunemente prescritto cimetidina (Tagamet) e ranitidina (Zantac) aumentano la disponibilità di una bassa dose di alcol in alcune circostanze (23,24). Il significato clinico di questo risultato è incerto, dal momento che altri studi hanno messo in dubbio tale interazione a dosi più elevate di alcol (25-27).

farmaci cardiovascolari. Questa classe di farmaci comprende una vasta gamma di farmaci prescritti per trattare i disturbi del cuore e del sistema circolatorio. il consumo di alcol acuta interagisce con alcuni di questi farmaci per provocare vertigini o svenimento al momento in piedi. Questi farmaci comprendono nitroglicerina, usata per trattare l’angina, e reserpina, metildopa (Aldomet), idralazina (Apresoline e altri), e guanetidina (Ismelin e altri), usato per trattare la pressione alta. il consumo cronico di alcol diminuisce la disponibilità di propranololo (Inderal), usato per trattare la pressione alta (7), riducendo potenzialmente il suo effetto terapeutico.

analgesici narcotici. Questi farmaci sono prescritti per dolore da moderato a grave. Essi comprendono la morfina oppiacei, la codeina, propossifene (Darvon), e meperidina (Demerol). La combinazione di oppiacei e alcol aumenta l’effetto sedativo di entrambe le sostanze, aumentando il rischio di morte per overdose (28). Una singola dose di alcol può aumentare la disponibilità di propossifene (29), aumentando potenzialmente i suoi effetti collaterali sedativi.

cronico di alcol ingestione attiva gli enzimi che trasformano acetaminofene (Tylenol e altri) in sostanze chimiche che possono causare danni al fegato, anche quando il paracetamolo è utilizzato in quantità terapeutiche standard (32,33). Questi effetti possono verificarsi con un minimo di 2,6 grammi di paracetamolo in persone che consumano molto diversi quantità di alcool (34).

Sedativi e ipnotici ("sonniferi"). Le benzodiazepine, come il diazepam (Valium) sono generalmente prescritto per trattare l’ansia e l’insonnia. A causa della loro maggiore margine di sicurezza, hanno ampiamente sostituito i barbiturici, oggi utilizzati principalmente nel trattamento di emergenza di convulsioni (2).

Le dosi di benzodiazepine che sono eccessivamente sedativo può causare sonnolenza grave in presenza di alcool (35), aumentando il rischio di incidenti domestici e automobilistici (15,36). Questo può essere vero soprattutto nelle persone anziane, che dimostrano un aumento della risposta a questi farmaci (5,19). Basse dosi di flurazepam (Dalmane) interagiscono con basse dosi di alcol per compromettere la capacità di guida, anche quando l’alcol è ingerito la mattina dopo l’assunzione di Dalmane. Dal momento che gli alcolisti spesso soffrono di ansia e insonnia, e dal momento che molti di loro prendere le bevande del mattino, questa interazione può essere pericoloso (37).

il consumo di alcol acuta aumenta la disponibilità di barbiturici, prolungare il loro effetto sedativo. il consumo cronico di alcol diminuisce la disponibilità di barbiturici attraverso l’attivazione di enzimi (2). Inoltre, il consumo acuta o cronica alcool aumenta l’effetto sedativo di barbiturici al loro sito di azione nel cervello, provocando talvolta coma o depressione respiratoria fatale (39).

Gli individui che bevono bevande alcoliche devono essere consapevoli che l’uso simultaneo di alcol e farmaci – sia prescritto e over-the-counter – ha il potenziale di causare problemi. Ad esempio, anche molto piccole dosi di alcol, probabilmente non dovrebbero essere usati con antistaminici e altri farmaci con effetti sedativi. Gli individui che bevono grandi quantità di alcol può incorrere in problemi quando i farmaci di uso comune (ad esempio paracetamolo) sono prese nello stesso momento o anche poco dopo aver bevuto si è fermato. individui anziani devono prestare particolare attenzione di questi potenziali problemi a causa della loro generalmente maggiore affidamento su più farmaci e cambiamenti legati all’età nella fisiologia.

1Il Governo degli Stati Uniti non sostiene o favorisce alcuna specifica prodotto commerciale (o merce, servizio o società). Commerciale o nomi di proprietà che compaiono in questa pubblicazione sono utilizzati solo perché sono considerati essenziali nel contesto degli studi riportati nel presente documento.

Tutto il materiale contenuto nel Allarme alcol è di dominio pubblico e può essere utilizzato o riprodotto senza il permesso del NIAAA. Citazione della fonte è apprezzato.

Copie del Allarme alcol sono disponibili gratuitamente dal ramo comunicazioni scientifiche, Ufficio per la Ricerca Scientifica, NIAAA, Willco Building, Suite 409, 6000 Boulevard esecutivo, Bethesda, MD 20.892-7003. Telefono: 301-443-3860.

Stati Uniti DIPARTIMENTO DI Salute e Servizi Umani

Public Health Service * National Institutes of Health
Aggiornamento: Ottobre 2000

Related posts

  • effetti fisici avversi di abuso di alcol, effetti fisici negativi dell’alcol.

    Riepilogo Questo articolo descrive la maggior parte degli effetti fisici negativi che sono stati descritti secondaria al consumo di alcol a livelli superiori ai limiti ragionevoli raccomandati. Queste…

  • Si può prendere pillole di allergia con l’alcol

    Ho sentito dire che la combinazione di antistaminici e l’alcol è una brutta cosa da fare. Puoi dirmi perché questo è e quali effetti ha su una persona? Inoltre, per quanto tempo dopo aver consumato una dovrei evitare il …

  • L’alcol allergia rash cutaneo picture0

    Che cosa è Amoxicillina? L’amoxicillina è un farmaco usato per il trattamento delle infezioni batteriche. E ‘facilmente disponibili in molte forme, come compresse, capsule, sospensioni orali, ecc Che cosa è un …

  • Alcohol Abuse Treatment – Morningside Recovery, alcool trattamento di allergia.

    Dipendenza da alcol rovina i rapporti, distrugge la carriera, separa le famiglie e si deteriora la salute mentale e fisica delle persone. Non importa quanto male un alcolista può decidere di smettere, proprio …

  • Allergia agli alcoli di lana, etilometro allergia.

    Quali sono gli alcoli di lana? alcoli di lana sono la componente principale di lanolina in cui si trovano gli allergeni. Lanolina è un prodotto naturale ottenuto dal vello delle pecore. Sebo viene estratto …

  • Bee Sting, farmaci per punture di api allergia.

    I nostri medici esperti possono aiutare a gestire le api allergie Sting e ridurre il rischio di una reazione pericolosa per la vita quando per vedere un medico curante puntura d’ape allergie Se si soffre di un ape …

Related posts