L’alcol bilanciamento dei rischi e benefici, alcol e malattie del fegato.

L'alcol bilanciamento dei rischi e benefici, alcol e malattie del fegato.

introduzione

Nel corso dei 10.000 anni o giù di lì che gli esseri umani sono stati bere bevande fermentate, hanno anche state discutendo sui loro meriti e demeriti. Il dibattito ribolle ancora oggi, con una vivace avanti e indietro sopra se l’alcol è un bene per voi o un male per voi.

E ‘sicuro di dire che l’alcol è sia un tonico e un veleno. La differenza sta principalmente nella dose. bere moderato sembra essere buono per il cuore e il sistema circolatorio, e probabilmente protegge contro il diabete di tipo 2 e di calcoli biliari. Bere pesante è una delle principali cause di morte evitabile nella maggior parte dei paesi. Nel alcol Stati Uniti è implicato in circa la metà degli incidenti stradali mortali. (1) bere pesante può danneggiare il fegato e il cuore, danneggiare un bambino non ancora nato, aumentare le possibilità di sviluppo del seno e di alcuni altri tipi di tumore, contribuire alla depressione e la violenza, e interferire con i rapporti.

la natura bifronte di alcol non dovrebbe essere una sorpresa. Il principio attivo nelle bevande alcoliche, una semplice molecola chiamata etanolo, colpisce il corpo in molti modi diversi. Essa influenza direttamente lo stomaco, cervello, cuore, cistifellea e fegato. Interessa livelli di lipidi (colesterolo e trigliceridi) e insulina nel sangue, così come l’infiammazione e coagulazione. Si altera anche l’umore, la concentrazione e la coordinazione.

Qual è moderata assunzione di alcol? Cosa c’è da bere?

uso allentato dei termini "moderare" e "un drink" ha alimentato alcuni dei dibattito in corso circa l’impatto di alcol sulla salute.

LO SAPEVATE CHE … Il relativamente basso tasso di malattie cardiache in Francia, nonostante una dieta che comprende un sacco di burro e formaggio è diventato noto come il paradosso francese.

Alcuni esperti hanno suggerito che il vino rosso fa la differenza, ma altre ricerche suggeriscono che la scelta di bevande sembra avere poco effetto sul beneficio cardiovascolare.

Scopri di più su se il tipo di alcol consumato ha alcun effetto sulla salute.

In alcuni studi, il termine "bere moderato" si riferisce a meno di un bicchiere al giorno, mentre in altri significa tre o quattro bicchieri al giorno. Esattamente ciò che costituisce "un drink" è anche abbastanza fluido. Infatti, anche tra i ricercatori di alcol, non c’è alcuna definizione bevanda standard universalmente accettato. (2)

Negli Stati Uniti una bevanda è di solito considerato come 12 once di birra, 5 once di vino, o 1½ once di spiriti (superalcolici come il gin o whisky). (3) Ogni trasporta circa 12 a 14 grammi di alcol.

La definizione di bere moderato è una sorta di atto di bilanciamento. bere moderato si trova nel punto in cui i benefici per la salute di alcol superano chiaramente i rischi.

Possibili benefici per la salute di alcool

Quali sono alcuni dei possibili benefici per la salute associati al consumo moderato di alcol?

Malattia cardiovascolare

Più di 100 studi prospettici mostrano un’associazione inversa tra consumo moderato e il rischio di attacco di cuore, ischemica (coagulo-causati) ictus, malattia vascolare periferica, morte cardiaca improvvisa, e la morte per tutte le cause cardiovascolari. (4) L’effetto è abbastanza consistente, corrispondente ad una riduzione del 25 per cento al 40 per cento del rischio.

Ulteriori informazioni su i risultati di alcuni grandi studi prospettici di consumo di alcol e le malattie cardiovascolari.

Il collegamento tra bere moderato e più basso rischio di malattie cardiovascolari è stata osservata in uomini e donne. Essa si applica a persone che non hanno apparentemente non hanno la malattia di cuore, e anche a quelli ad alto rischio di avere un attacco di cuore o ictus o di morire di malattie cardiovascolari, compresi quelli con diabete di tipo 2, (5. 6) ad alta pressione del sangue, (7 . 8) ed esistente malattia cardiovascolare. (7. 8) I benefici si estendono anche agli individui più anziani. (9)

L’idea che bere moderato protegge contro le malattie cardiovascolari ha un senso biologico e scientificamente. moderate quantità di alcol aumentare i livelli di lipoproteine ​​ad alta densità (HDL, o "bene" colesterolo), (10) e livelli di HDL più alti sono associati con una maggiore protezione contro le malattie cardiache. consumo moderato di alcol è stato collegato anche con i cambiamenti positivi che vanno da una migliore sensibilità all’insulina a miglioramenti in fattori che influenzano la coagulazione del sangue, come il tipo di attivatore tissutale del plasminogeno, fibrinogeno, fattore di coagulazione VII e fattore di von Willebrand. (10) Tali modifiche tenderebbero a prevenire la formazione di piccoli coaguli di sangue che possono bloccare le arterie nel cuore, il collo, e il cervello, la causa ultima di molti attacchi cardiaci e il tipo più comune di ictus.

L’alcol causare questi benefici?

Le persone che bevono con moderazione sono diversi da non bevitori o bevitori pesanti in modi che potrebbero influenzare la salute e la malattia.

Nutrizione In-Depth: folati e alcol

blocchi di alcol l’assorbimento di folato e rende inattivi folati nel sangue e nei tessuti. E ‘possibile che questa interazione può essere come il consumo di alcol aumenta il rischio di seno, del colon e altri tumori.

Ottenere folato supplementare può annullare questo aumento alcol-correlati. Nel Nurses ‘Health Study, ad esempio, tra le donne che hanno consumato una bevanda alcolica al giorno o più, coloro che avevano i più alti livelli di questa vitamina B nel sangue sono stati il ​​90% in meno di probabilità di sviluppare il cancro al seno rispetto a quelli che hanno avuto il più basso livelli di vitamina B. (28) Un precedente studio ha suggerito che ottenere 600 microgrammi al giorno di folati potrebbe contrastare l’effetto del consumo moderato di alcol sul rischio di cancro al seno. (26)

Parte di un sondaggio nazionale 1985 intervista di salute ha mostrato che i bevitori moderati avevano una maggiore probabilità rispetto ai non bevitori o bevitori di essere ad un peso sano, per ottenere sette-otto ore di sonno per notte, e di esercitare regolarmente. (11) I ricercatori hanno statisticamente rappresentato per tali fattori confondenti, e non avvicinarsi alla contabilità per il rapporto tra alcol e malattie cardiache. Questo, più gli effetti chiaramente positivi dell’alcol sul fattori di rischio cardiovascolare, fa una ragione convincente che l’alcol in sé, se usato con moderazione, riduce il rischio di malattie cardiovascolari.

Il modo più definitivo per indagare l’effetto dell’alcool sulle malattie cardiovascolari sarebbe con un ampio studio in cui alcuni volontari sono stati assegnati in modo casuale ad avere una o più bevande alcoliche al giorno e gli altri avevano le bevande che sembrava, assaggiato, e puzzava di alcol, ma erano in realtà senza alcool. Molti di questi studi sono stati condotti per settimane, e in alcuni casi mesi, a guardare i cambiamenti nel sangue, ma un processo a lungo termine per verificare sperimentalmente gli effetti dell’alcol sulla malattia cardiovascolare nel corso di molti anni sarà probabilmente mai essere fatto. Tuttavia, il collegamento tra bere moderato e malattie cardiovascolari quasi certamente rappresenta un rapporto di causa-effetto.

Al di là del Cuore

I benefici del bere moderato non si limitano al cuore. Nel Nurses ‘Health Study, Health Professionals Follow-up Study, e altri studi, calcoli biliari (12. 13) e il diabete di tipo 2 (5. 14. 15) sono stati meno probabile che si verifichi nei bevitori moderati rispetto ai non bevitori. L’enfasi qui, come altrove, è il bere moderato. In una meta-analisi di 15 studi di coorte prospettici originali che seguirono 369,862 partecipanti per una media di 12 anni, nessun beneficio è stato osservato per i bevitori pesanti che hanno consumato più di 48 grammi di alcol (l’equivalente di quattro bevande) al giorno. (5) I benefici sociali e psicologici di alcol non possono essere ignorati. Un drink prima di un pasto può migliorare la digestione o offrire una pausa rilassante alla fine di una giornata stressante; la bevanda occasionale con gli amici può essere un tonico sociale. Questi effetti fisici e psichici possono contribuire alla salute e al benessere.

Modelli di consumo Matter

Che cosa si beve (birra o vino) non sembra essere così importante come come si beve. Avendo sette bevande su un Sabato notte e poi non bere il resto della settimana non è affatto l’equivalente di avere una bevanda al giorno. Il totale settimanale può essere lo stesso, ma le implicazioni per la salute non sono. Tra i partecipanti al Health Professionals Follow-up Study, il consumo di alcol su almeno tre o quattro giorni a settimana è risultato inversamente associato al rischio di infarto miocardico. La quantità consumata, meno di 10 grammi al giorno o più di 30 grammi, non sembrava un problema tanto quanto la regolarità del consumo. (16) Un modello simile è stato osservato negli uomini danesi. (17)

Il lato oscuro di alcool

Se tutti i bevitori si sono limitati a un solo bicchiere al giorno, probabilmente non avremmo bisogno di molti cardiologi, specialisti del fegato, professionisti della salute mentale, e consiglieri abuso di sostanze. Ma non tutti coloro che amano bere alcolici si ferma a uno solo. Mentre la maggior parte gente beve con moderazione, altri no.

A livello personale, bere pesante può prendere un tributo sul corpo. Può causare infiammazione del fegato (epatite alcolica) e portare alla cicatrizzazione del fegato (cirrosi), una malattia potenzialmente fatale. Bere pesante può aumentare la pressione sanguigna e danni muscolo cardiaco (cardiomiopatia). E ‘stato anche collegato con diversi tipi di cancro: Il Cancer Research Fund Mondiale e Institute for Cancer Research indicano che non vi è convincente prova che collega l’uso di alcol al cancro della bocca, della faringe, della laringe, dell’esofago, della mammella e del colon e del retto negli uomini, e probabile la prova che il suo utilizzo contribuisce al cancro del fegato e cancro colorettale nelle donne. (18) Il rischio è moltiplicato per i bevitori che fumano anche tabacco.

Problema con l’alcol tocca anche bevitori ‘famiglie, amici e comunità. Secondo l’Istituto nazionale su abuso di alcool e l’alcolismo e altri:

  • 18,2 milioni di americani soddisfare i criteri standard per l’abuso di alcool o alcolismo. (19)
  • L’alcol svolge un ruolo in uno su tre casi di crimine violento. (20)
  • Più di 16.000 persone muoiono ogni anno in incidenti automobilistici in cui l’alcol è coinvolto. (21)
  • L’abuso di alcol costa più di $ 185 miliardi di dollari all’anno. (22)

Anche bere moderato comporta alcuni rischi. L’alcol può disturbare il sonno. La sua capacità di nube giudizio è leggendaria. L’alcol interagisce in modi potenzialmente pericolosi con una varietà di farmaci, tra cui il paracetamolo, antidepressivi, anticonvulsivanti, antidolorifici e sedativi. E ‘anche coinvolgente, soprattutto per le persone con una storia familiare di alcolismo.

L’alcol aumenta il rischio di sviluppare cancro al seno

Ci sono prove convincenti che il consumo di alcol aumenta il rischio di cancro al seno. (23. 24) In una analisi combinata di sei grandi studi prospettici che coinvolgono più di 320.000 donne, i ricercatori hanno trovato che avere due o più bicchieri al giorno ha aumentato le probabilità di sviluppare il cancro al seno fino al 41 per cento. (23)

Questo non significa che il 40 per cento circa di donne che hanno due bicchieri al giorno otterrà il cancro al seno. Invece, è la differenza tra circa 12,7 ogni 100 donne in via di sviluppo di cancro al seno nel corso della vita, il rischio media corrente negli Stati Uniti e 17 a 18 ogni 100 donne che sviluppano la malattia. Questo modesto aumento si tradurrebbe in numero significativamente maggiore di donne con cancro al seno ogni anno.

Un adeguato apporto giornaliero di acido folico, almeno 600 microgrammi al giorno, appare per mitigare tale rischio. (25. 26) (Per saperne di più su folato e alcool.)

I geni hanno un ruolo

Ci sono anche alcune prove che i geni influenzano come l’alcol colpisce il sistema cardiovascolare. Un enzima chiamato alcol deidrogenasi aiuta a metabolizzare l’alcol. Una variante di questo enzima, chiamato alcol deidrogenasi di tipo 1C (ADH1C), è disponibile in due "sapori." Uno rompe rapidamente l’alcol, l’altro fa più lentamente. bevitori moderati che hanno due copie del gene per l’enzima lenta azione sono a rischio molto più basso di malattie cardiovascolari rispetto ai bevitori moderati che hanno due geni per l’enzima ad azione rapida. (27) Quelli con un gene per l’enzima azione lenta e uno per la caduta enzima veloce in mezzo.

È possibile che l’enzima ad azione rapida rompe alcol prima che possa avere un effetto benefico su fattori HDL e coagulazione. È interessante notare che queste differenze nel gene ADH1C non influenzano il rischio di malattie cardiache tra le persone che non bevono alcolici. Questo aggiunge una forte prova indiretta che l’alcol si riduce il rischio di malattie cardiache.

Spostando Benefici e rischi

I benefici ei rischi del cambiamento bere moderato nel corso della vita. In generale, i rischi superano i benefici fino alla mezza età, quando le malattie cardiovascolari inizia per tenere conto di una quota sempre maggiore del peso della malattia e della morte.

  • Per una donna incinta e il suo bambino non ancora nato, un alcolista, una persona con la malattia del fegato, e la gente di prendere uno o più farmaci che interagiscono con l’alcol, bere moderato offre scarsi benefici e rischi sostanziali.
  • Per un uomo di 30 anni, l’aumento del rischio di incidenti alcol-correlati supera i possibili benefici legati al cuore del consumo moderato di alcol.
  • Per un uomo di 60 anni, un drink al giorno può offrire protezione contro le malattie cardiache che rischia di superare potenziali danni (supponendo che non è incline all’alcolismo).
  • Per una donna di 60 anni, i calcoli beneficio / rischio sono più difficili. Dieci volte più donne muoiono ogni anno di malattie cardiache (460.000) che da cancro al seno (41.000). Tuttavia, gli studi dimostrano che le donne sono molto più paura di sviluppare il cancro al seno rispetto alle malattie del cuore, qualcosa che deve essere preso in considerazione in questa equazione.

La linea di fondo: Rischi e benefici di bilanciamento

Data la complessità degli effetti dell’alcol sul corpo e la complessità delle persone che bevono, raccomandazioni coperta circa alcol sono fuori questione. Perché ognuno di noi ha uniche storie personali e familiari, alcool offre ogni persona una gamma diversa di rischi e benefici. Sia o non bere alcolici, in particolare per "scopi medicinali," richiede attento bilanciamento di questi benefici e rischi.

Il vostro fornitore di assistenza sanitaria dovrebbe essere in grado di aiutare a fare questo. La vostra salute generale e rischi per le condizioni di alcol associato dovrebbero fattore nell’equazione. Se siete sottile, fisicamente attivi, non fumare, mangiare una dieta sana, e non hanno una storia familiare di malattia di cuore, bere alcolici non aggiungerà molto per diminuire il rischio di malattie cardiovascolari.

Se non si beve, non c’è bisogno per iniziare. È possibile ottenere benefici simili con esercizio (cominciando a esercitare se non già o aumentando l’intensità e la durata della vostra attività) o di un’alimentazione più sana. Se sei un uomo senza storia di alcolismo, che è a moderato ad alto rischio di malattie cardiache, una bevanda alcolica al giorno potrebbe ridurre il rischio. bere moderato potrebbe essere particolarmente utile se si dispone di bassi livelli di HDL che proprio non vuole muoversi verso l’alto con la dieta e l’esercizio fisico.

Se sei una donna senza storia di alcolismo, che è a moderato ad alto rischio di malattie cardiache, i possibili benefici di una bevanda quotidiana devono essere bilanciati contro il piccolo aumento del rischio di cancro al seno.

Se si beve alcol o già in programma di iniziare, mantenere moderata non più di due bicchieri al giorno per gli uomini o un bicchiere al giorno per le donne. E assicuratevi di avere un sacco di acido folico, almeno 600 microgrammi al giorno.

Riferimenti

4. Goldberg IJ, Mosca L, Piano MR, Fisher EA. AHA Science Advisory: Vino e cuore: una consulenza scientifica per i professionisti sanitari del Comitato Nutrizione, Consiglio su Epidemiologia e Prevenzione, e il Consiglio su Cardiovascular Nursing della American Heart Association. Circolazione. 2001; 103: 472-5.

5. Koppes LL, Dekker JM, Hendriks HF, Bouter LM, Heine RJ. consumo moderato di alcol riduce il rischio di diabete di tipo 2: una meta-analisi di studi osservazionali prospettici. Diabetes Care. 2005; 28: 719-25.

6. Solomon CG, Hu FB, Stampfer MJ, et al. il consumo moderato di alcol e rischio di malattia coronarica tra le donne con diabete di tipo 2. Circolazione. 2000; 102: 494-99.

7. Mukamal KJ, Maclure M, Muller JE, Sherwood JB, Mittleman MA. il consumo di alcol prima e la mortalità dopo infarto miocardico acuto. JAMA. 2001; 285: 1965-1970.

8. Muntwyler J, Hennekens CH, Buring JE, Gaziano JM. La mortalità e la luce per moderare il consumo di alcol dopo infarto miocardico. Lancetta. 1998; 352: 1882-1885.

9. Mukamal KJ, Chung H, Jenny NS, et al. Il consumo di alcol e rischio di malattia coronarica in adulti più anziani: Cardiovascular Health Study. J Am Soc Geriatr. 2006; 54: 30-7.

11. Camargo CA, Jr. Stampfer MJ, Glynn RJ, et al. Studio prospettico del consumo moderato di alcool e rischio di malattia arteriosa periferica in medici di sesso maschile degli Stati Uniti. Circolazione. 1997; 95: 577-80.

12. Grodstein F, Colditz GA, Hunter DJ, Manson JE, Willett WC, Stampfer MJ. Uno studio prospettico di calcoli biliari sintomatici nelle donne: relazione con i contraccettivi orali e altri fattori di rischio. Obstet Gynecol. 1994; 84: 207-14.

13. Leitzmann MF, Giovannucci EL, Stampfer MJ, et al. Studio prospettico di modelli di consumo di alcol in relazione alla malattia di calcoli biliari sintomatica negli uomini. L’alcol Clin Exp Res. 1999; 23: 835-41.

14. Conigrave KM, Hu BF, Camargo CA, Jr. Stampfer MJ, Willett WC, Rimm EB. Uno studio prospettico di modelli di consumo in relazione al rischio di diabete di tipo 2 tra gli uomini. Diabete. 2001; 50: 2390-95.

16. Mukamal KJ, Conigrave KM, Mittleman MA, et al. Ruoli di modello bere e il tipo di alcol consumato nella malattia coronarica negli uomini. N Engl J Med. 2003; 348: 109-18.

17. Tolstrup J, Jensen MK, Tjonneland A, Overvad K, Mukamal KJ, Grønbæk M. studio prospettico di modelli di consumo di alcol e malattie coronariche in uomini e donne. BMJ. 2006; 332: 1244-1248.

22. Le stime Aggiornamento dei costi economici di abuso di alcool negli Stati Uniti. National Institute on Drug Abuse, Istituto nazionale su abuso di alcool e l’alcolismo.

23. Smith-Warner SA, Spiegelman D, Yaun SS, et al. Alcol e cancro al seno nelle donne: un pool di analisi di studi di coorte. JAMA. 1998; 279: 535-40.

24. Hamajima N, Hirose K, Tajima K, et al. Alcol, tabacco e cancro al seno-collaborativo rianalisi dei dati individuali provenienti da 53 studi epidemiologici, tra cui 58,515 donne con cancro al seno e 95,067 donne senza la malattia. Br J Cancer. 2002; 87: 1234-1245.

25. Baglietto L, inglese DR, Gertig DM, Hopper JL, Giles GG. Ha assunzione di folati nella dieta modificare effetto del consumo di alcol sul rischio di cancro al seno? studio di coorte prospettico. BMJ. 2005; 331: 807.

26. Zhang S, Hunter DJ, Hankinson SE, et al. Uno studio prospettico di assunzione di folato ed il rischio di cancro al seno. JAMA. 1999; 281: 1632-1637.

27. Hines LM, Stampfer MJ, Ma J, et al. La variazione genetica in alcol deidrogenasi e l’effetto benefico del consumo moderato di alcol su infarto del miocardio. N Engl J Med. 2001; 344: 549-55.

28. Zhang SM, Willett WC, Selhub J, et al. folati al plasma, vitamina B6, vitamina B12, omocisteina, e il rischio di cancro al seno. J Natl Cancer Inst. 2003; 95: 373-80.

Condizioni d’uso

I contenuti di questo sito sono per scopi didattici e non sono destinati a offrire consulenza medica personale. Si dovrebbe chiedere il parere del proprio medico o altro operatore sanitario qualificato per qualsiasi domanda si può avere per quanto riguarda una condizione medica. Mai ignorare consulenza medica professionale o di ritardo nella ricerca a causa di qualcosa che avete letto su questo sito. La fonte di nutrizione non consiglia o approva alcun prodotto.

Condividi questo:

Related posts

Related posts