Malattia alcolica del fegato – Sintomi malattie epatiche, i sintomi di malattia epatica alcolica.

Malattia alcolica del fegato - Sintomi malattie epatiche, i sintomi di malattia epatica alcolica.

La natura della malattia epatica alcolica

Bere eccessivo o pesante non sempre influenza tutte le persone allo stesso modo. Ci sono fattori genetici e suscettibilità individuale, nonché la particolare tossicità del etanolo al fegato che svolgono un ruolo in quanto severamente si è interessato. Vi sono prove empiriche che le donne sono più suscettibili alla malattia rispetto agli uomini, e non necessariamente in correlazione che bisogna ubriacarsi per la malattia di sviluppare, anche se epatite alcolica acuta è un rischio associato a binge drinking. La malnutrizione può contribuire alla malattia epatica alcolica date le calorie vuote contenute in alcool. Bere può portare a una riduzione dell’appetito, e quali meno nutrienti sono in grado di raggiungere l’intestino può essere scarsamente assorbito, una condizione nota come malassorbimento. Soprattutto, la gravità della condizione può essere pericolosa per la vita.

I sintomi della malattia epatica alcolica

sintomi variabili possono apparire con diverse intensità e possono essere più prevalente dopo periodi di bere pesante. Poiché l’effetto di alcol sul fegato provoca infiammazione, noto come epatite alcolica, questo può contribuire a sviluppare un fegato grasso ed eventualmente provocare cicatrici del tessuto epatico, chiamato cirrosi alcolica. Una volta che un fegato è diventato cirrotico, ha raggiunto lo stadio finale o fase finale della malattia. Purtroppo, anni possono trascorrere prima che i sintomi diventano evidenti o evidente, ma questo non significa che il danno non è stato fatto.

Malattia epatica alcolica

Uno qualsiasi dei seguenti sintomi dovrebbe essere motivo di preoccupazione quando l’alcol viene consumato:

  • La secchezza della bocca o sete eccessiva
  • Perdita di appetito
  • Tenerezza o dolore addominale
  • L’aumento di peso o la raccolta di liquido nell’addome, chiamato anche ascite
  • Ingiallimento della pelle o degli occhi, chiamato ittero
  • Nausea o vomito
  • Fatica o agitazione
  • Febbre
  • confusione mentale noto come encefalopatia, tra cui capacità di giudizio e l’incapacità di concentrarsi
  • allucinazioni
  • Cambiamenti di umore
  • alterazioni della memoria
  • rapida frequenza cardiaca o vertigini in posizione eretta
  • Pallore, rossore, o la pelle anormalmente chiaro o scuro
  • Deficit dell’attenzione
  • lo sviluppo del seno nei maschi
  • feci sanguinolente o catramosi

Test e trattamento

Ci sono test che può essere fatto per escludere altre malattie, come ad esempio un TAC addominale o una ecografia dell’addome se c’è preoccupazione per uno qualsiasi dei sintomi di cui qui. Ottenere un esame emocromocitometrico completo (CBC) e un test di funzionalità epatica (ALP) per verificare la presenza di enzimi epatici potrebbe spingere la necessità di ottenere una biopsia epatica.

Più importante di qualsiasi altra azione che può essere preso è quello di cessare l’assunzione di alcol. Quando si sviluppa cirrosi alcolica, si potrebbe scendere a gestire le complicazioni fino a un trapianto di fegato può essere eseguita. Anche se non è sempre facile smettere di bere, ci sono un sacco di programmi che possono aiutare una persona a riabilitare durante la ricezione di consulenza. Allo stesso tempo, i pazienti in riabilitazione potranno ottenere le vitamine necessarie, complesso B e acido folico per aiutare la malnutrizione inversa.

I gruppi di sostegno sono anche di grande beneficio per contribuire ad alleviare lo stress della malattia da malattia epatica alcolica in quanto membri condividono esperienze comuni. supporto di gruppo sostiene che un problema condiviso è un problema dimezzato. Rompere la dipendenza da alcol è difficile cercare di compiere da solo, è per questo che è fondamentale per il collegamento con i gruppi di sostegno alcolismo e gruppi di sostegno di malattia del fegato.

Certo, l’uso continuato di alcol è l’azione che minaccia direttamente la durata della vita. Un buon punto di partenza sarebbe quello di discutere l’assunzione di alcol con il medico di famiglia per capire meglio quali misure adottare per ripristinare la salute migliore. Se cirrosi alcolica non è ancora avvenuta, ci sono tutte le possibilità che il fegato può guarire se non più alcol è ingerito, permettendo alle cellule una buona occasione per la rinascita.

Related posts

Related posts