Punture di api, BeeSpotter, University of Illinois, il trattamento per Bumble puntura d’ape.

Punture di api, BeeSpotter, University of Illinois, il trattamento per Bumble puntura d'ape.

Perché e come fare api Sting?

Le api sono di fondamentale importanza per l’impollinazione delle piante da fiore, tra cui molti dei frutti e verdure che mangiamo pure i fiori che crescono nei nostri giardini. Nonostante il ruolo fondamentale delle api in molti ecosistemi terrestri, molte persone hanno paura di tutto ciò che pungono. Uno dei passi più importanti per superare questa paura è una migliore comprensione di questi insetti.

Il pungiglione delle api è un ovopositore modificato, anche se in altri insetti (e in api regine) strutture analoghe sono utilizzati per le uova di posa, in api operaie il pungiglione viene utilizzato solo per la difesa. I maschi, pertanto non hanno pungiglioni e non costituiscono una minaccia.

Le api da miele, a differenza di bombi, possono pungere solo una volta, perché il loro pungiglione si stacca dopo l’inserimento. Il pungiglione delle api il miele è pungente, mentre l’ape stinger calabrone è liscia e consente di punture ripetute. I pungiglioni sono collegati a due ghiandole principali (la ghiandola del veleno e della ghiandola del Dufour) che producono i contenuti misti del veleno iniettato. Un pungiglione delle api il miele rilascia continuamente veleno dopo che è stato inizialmente iniettato e dopo il pungiglione è staccata, che è il motivo per cui si raccomanda la rimozione immediata.

L’ape stinger Bumble è liscia e consente di punture multiple. Il pungiglione delle api il miele ha i bordi frastagliati che permettono un ancoraggio
meccanismo nella ferita che non consente più punture

Video di una puntura di ape

Ecco un video del braccio un’ape pungente di qualcuno.
(Non c’è audio, quindi non preoccupatevi che gli altoparlanti sono spenti)

Perché le punture di api Hurt?

  • Neurotossico: paralisi del sistema nervoso locale
  • Emorragica: aumento della permeabilità dei capillari sanguigni
  • Emolitica: la distruzione dei globuli rossi

I componenti principali di veleno d’api che portano al dolore sono:

  • Melittin: questo peptide è un potente agente anti-infiammatorio. Si lega ai globuli rossi e causa il rilascio di emoglobina nel plasma sanguigno.
  • A-Hyaluronidase: questo enzima scompone componenti cellulari e permette la tossina dal veleno di diffondere
  • Fosfolipasi-A: questo enzima provoca la rottura delle cellule e disrutps molte importanti reazioni biochimiche. Questo è il potenziale causa del dolore reale sperimentato dopo una puntura

Anche se il miele delle api e veleni di bombi non sono identici, molti degli allergeni del veleno sono gli stessi e causare reazioni simili.

Come prevenire punture

Come accennato, le api è improbabile che puntura meno che ci sia una buona ragione. Un ape foraggiamento non sarà probabilmente la causa di una puntura meno che non sia calpestato o maltrattato. Una causa più probabile di un attacco di puntura multipla sarebbe il disturbo dell’alveare.

Le api da miele vivono in grandi colonie con molte migliaia di lavoratori. Hanno un sistema di comunicazione eccellente che utilizza i feromoni per trasmettere informazioni circa l’ambiente, tra cui gli intrusi.

Anche se gli attacchi sono rari, dovrebbero essere prese alcune precauzioni intorno un alveare:

  • STAI CALMO
  • Coprire e proteggere la testa; utilizzare il camicia o un asciugamano.
  • Eseguire costantemente alla sicurezza in linea retta; don’t Zig-zag.
  • Cercare di ottenere in un ambiente sigillato dove possono’ingresso t guadagno.
  • don’t correre verso più persone; questo è un modo sicuro per degenerare la situazione.
  • don’t nascondere sott’acqua; sarà solo in attesa per voi quando si arriva su per aria.
  • don’t prendere i vestiti; questo sarà solo aumentare l’area cutanea esposta per ulteriori punture.
  • don’t swat le api; questo è un ottimo modo non solo di aggravare le api di più, ma anche potenzialmente schiacciarli. Se schiacci un’ape rilascia un feromone di allarme che segnala altre api, che risponderà pungente, portando quindi ad un attacco più grande e più persistente.
  • Essere attento quando si utilizza qualsiasi apparecchiatura ad alta voce nei pressi di un alveare, in particolare di un tosaerba. forti vibrazioni e rumori possono irritare una colonia e possono causare un attacco.
  • don’t utilizzare profumi floreali, saponi, o lozioni. Le api sono attratti da questi profumi e più probabilità di essere attratto da lei.
  • Se l’ape è vicino a te don’t swat a questo. Le api sono aggravati da oggetti in rapido movimento e sono più propensi a pungere.
  • Indossare indumenti di colore chiaro; pensare alla comparsa del nemico naturale di un’ape, l’orso.

E ‘comune vedere uno sciame di api che appendono in un albero. Molte persone vista una tale cluster come pericoloso. In generale, tuttavia, gli sciami sono in rotta verso una nuova casa adatta e sono molto improbabile a pungere. Prima le api lasciano la loro vecchia casa loro stessi gorge di miele a disposizione il nuovo nido; mentre rimpinzato con il miele, che hanno difficoltà a piegare l’addome a pungere. Lo sciame di solito doesn’t persistere per un lungo periodo di tempo, ma se siete nervosi o lo sciame si trova in un posto scomodo è possibile contattare la vostra associazione apicoltura locale e può venire e riposizionare lo sciame.

bombi vivere in relativamente piccole colonie e in genere hanno un temperamento più dolce di api. Anche se una colonia lancia un attacco concertato, i numeri sono troppo pochi per infliggere molti danni. Come accennato, bombi sono in grado di pungere più volte; questa distinzione è una delle differenze che definiscono tra api e bombi. Le stesse precauzioni devono essere observesd come per api. Essere a conoscenza di Bumble Bee o miele delle api colonie vicino a casa tua, ma non abbiate paura di dare uno sguardo a loro comportamenti meravigliosi; molto probabilmente hanno vinto’nemmeno si nota.

api mellifere africanizzate richiedono un maggiore livello di precauzione. api africanizzate sono ibridi tra una razza africana introdotto in Brasile 50 anni fa e la gara residente di api, originario di Europa. api africanizzate, che recentemente sono entrati gli Stati Uniti sono più sensibili alle minacce e più aggressivi rispetto alle api mellifere europee la maggior parte di noi sono abituati. le api africanizzate più probabilità di lanciare un attacco contro un nemico percepito, ad attaccare in grandi numeri, e di perseguire un nemico su lunghe distanze dall’alveare. Anche se africanizzate veleno d’api, non è più potente europeo veleno d’api il miele, il maggior numero di api che attaccano aumenta il potenziale pericolo. api africanizzate si trovano negli Stati Uniti del sud ed è improbabile che diffondersi più a nord nel prossimo futuro. Se vivete in una zona senza api africanizzate oggi, è improbabile che si muoveranno nella zona in qualunque momento presto.

Trattamento puntura d’ape

Un ape può pungere solo una volta e il pungiglione con il sacco veleno è staccato dalla ape’s corpo. Il sacco veleno continua a pompare il veleno attraverso il pungiglione nella ferita. Per questo motivo è importante rimuovere il stinger più rapidamente possibile diminuire la dose di veleno iniettato. Ci sono molte idee differenti su come rimuovere il stinger per limitare la quantità di veleno ricevuta ma è pratica comune per raschiare il pungiglione invece di tirare fuori perché spremitura il sacco ad estrarlo potrebbe spingere il veleno rimanente nella ferita .

Ci sono molti rimedi medici e domestici che la gente usa per il trattamento di punture, ma il miglior modo di agire è ghiaccio semplicemente Si può anche prendere un antistaminico per ridurre il gonfiore e un antidolorifico per alleviare il dolore.

Sintomi di punture di api sono: gonfiore, arrossamento della pelle, prurito e un dolore sordo e dolore nella zona. Questi sintomi si abbasserà entro pochi giorni, ma se non si abbassano o se peggiorano rivolgersi al medico. Se il mal di testa si sviluppa, o si verificano nausea, vomito, gonfiore della gola, difficoltà a respirare, crampi, o sonnolenza, rivolgersi al medico.

Bee spotter John Dahlstedt portato alla nostra attenzione un prodotto disponibile commercialmente chiamato The Extractor. che utilizza un dispositivo di aspirazione per estrarre il veleno da punture di api. Il prodotto funziona come un fascino secondo Giovanni, che ha scritto, "Personalmente ho usato su punture giacca gialla diverse volte e sempre il dolore era completamente andato dopo 3-5 minuti di utilizzo. Ho volontariamente l’uso di questa per molti altri che sono stato punto e aveva lo stesso effetto positivo su di essi. Se c’è una stinger presente, ovviamente deve essere rimosso prima." Noi non vogliamo perdonare un prodotto piuttosto che altri, solo per trasmettere informazioni utili sulla base di esperienze personali. Se avete avuto buone esperienze con altri trattamenti puntura d’ape, fatecelo sapere.

Galleria di foto che dimostrano la Extractor

Sting allergie

Apiterapia

Apiterapia è l’uso medico dei prodotti api, quali miele, propoli, polline, pappa reale e veleno d’api. La pratica di apiterapia, soprattutto il consumo di prodotti delle api, è stato utilizzato per migliaia di anni. Nei tempi moderni l’uso di veleno d’api per trattare l’artrite, borsiti, tendiniti, e tessuto cicatriziale è diventato popolare. Anche se molti pazienti e medici sostengono le proprietà curative di veleno d’api, la sua validità come un’opzione di trattamento efficace è ancora dibattuta.

Come già detto, l’esposizione al veleno può essere pericoloso e consultare un medico registrato è assolutamente necessario, prima di iniziare qualsiasi regime di veleno; si deve usare cautela quando si tratta di veleno.

Riferimenti e Approfondimenti

Alford, D.V. 1975. bombi. Londra: La Trinità Press.

Kearns, C.A. Thomson, J.D. 2001. Storia Naturale di bombi. Boulder, CO: University Press of Colorado.

Lensky, Y. Mizrahi, A. 1997. Bee Prodotti: Proprietà, Applicazioni e apiterapia. New York: Plenum Press.

Needham, G.R. 1988. ape africanizzata miele e Bee acari. West Sussex, in Inghilterra: E. Horwood; New York: Halsted Press.

Snodgrass, R.E. 1925. Anatomia e Fisiologia del Bee. New York: McGraw-Hill Book Company.

Per ulteriori informazioni sul progetto BeeSpotter, non esitate a contattarci

Related posts

Related posts