Staphylococcus aureus può essere curata

Staphylococcus aureus può essere curata

Un confronto di Betadine e clorexidina per l’essiccazione-Off mammarie Quarters
Con infezione cronica Staphylococcus aureus

John R. Middleton e Larry K. Fox
Washington State University
Pullman, Washington

introduzione
Una revisione della letteratura veterinaria corrente ha trovato solo un singolo studio di valutazione terapeutica a secco-off di quartieri mammari con infezione cronica (1). In questo studio gli autori hanno usato un infuso di clorexidina a provocare la cessazione della lattazione nei quarti mammari con infezione cronica. Fino ad oggi nessuno studio ha valutato la capacità di un quarto mammaria terapeuticamente secca per tornare alla funzione nella successiva lattazione, né vi è stato uno studio per valutare l’efficacia di un tale trattamento nella cura delle infezioni croniche intramammarie (IMIS). Lo scopo del presente studio è stato quello di confrontare la capacità di clorexidina e betadine a provocare la cessazione della lattazione nel trimestre trattati, valutare la produzione di latte nel trimestre infuso nella successiva lattazione, e valutare se una cura microbiologica potrebbe essere raggiunto.

La produzione di latte da ogni quarto mammario (kg di latte / trimestre) è stata misurata da tutte le vacche per cinque giorni consecutivi prima del trattamento. Quarti pesi latte sono stati misurati nuovamente all’inizio della successiva lattazione per cinque giorni consecutivi per valutare ritorno funzione del trimestre trattata. Tutte le mucche sono stati pre-trattati con 600 mg di flunixin meglumina (Banamine, Schering Plough, Union, NJ) per via intramuscolare 15 minuti prima dell’infusione di una betadine o clorexidina. Mucche in gruppo betadine sono stati infusi con 120 ml di soluzione di iodio-povidone 5% (0,5% di iodio) dopo misurazioni di peso quarto latte sul quinto giorno. mucche trattate clorexidina sono stati infusi con una sospensione di clorexidina proprietario (sospensione Nolvasan, Fort Dodge Animal Health, Fort Dodge, IA) dopo due mungiture 24 ore di distanza. quarti trattati in entrambi i gruppi di vacche non erano munte per il resto della lattazione. Il latte da mucche trattate è stato trattenuto dalla cisterna per 96 ore dopo l’infusione. Tutti i quartieri non infetti sono stati infusi con un secco antibiotico mucca intramammario alla fine della lattazione. Per valutare se una cura microbiologica era stata ottenuta, campioni di latte di quarto sono stati raccolti ogni mese per i primi tre mesi del successivo allattamento e coltivate per S. aureus. Mucche avendo tre consecutivi fermenti lattici negative per S. aureus sono stati classificati come guarito.

Media la produzione di latte in ciascun trimestre e intende il latte differenza di peso (MMWD = peso medio del latte (kg) nel trimestre di controllo controlaterale non infetto – peso medio del latte (kg) nel quarto infetto) sono stati calcolati a misurazioni effettuate prima del trattamento e nella successiva l’allattamento per ogni mucca. test t è stato utilizzato per valutare le differenze significative nella produzione di latte fra i gruppi.

risultati
Il peso medio del latte e le differenze di peso del latte sono riassunti nella Tabella 1. Nessuna delle mucche nel gruppo betadine prodotto latte nel trimestre trattata nella successiva lattazione, mentre in 5 su 7 (71%) vacche nel gruppo clorexidina prodotto latte in successiva lattazione. Non vi era alcuna differenza significativa nella MMWD nel gruppo clorexidina (PGT; 0,05) prima del trattamento o nella prossima lattazione, mentre il MMWD era maggiore dopo il trattamento nel gruppo betadine (p = 0,0007). cure microbiologici sono stati ottenuti in 4 di 7 (57%) mucche trattate con clorexidina. Cure sono stati ottenuti nel gruppo betadine.

Tabella 1. il peso medio di latte e differenze di peso del latte in infetto e quartieri di controllo per le mucche
in ciascun gruppo di trattamento.

Related posts

Related posts