Una eziologia raro per embolia polmonare Basilica trombosi venosa, basilica superficiali trombosi venosa

Una eziologia raro per embolia polmonare Basilica trombosi venosa, basilica superficiali trombosi venosa

un Residency Program Medicina d’Emergenza della Joint Military Medical Command-San Antonio (Brooke Army Medical Center, Stati Uniti d’America b Fort Sam Houston, Texas, e Hall USAF Medical Center, Lackland AFB, Texas, Stati Uniti d’America c USAF Medical Center Scott, Scott AFB, Illinois , STATI UNITI D’AMERICA

Ricevuto 12 giugno 1989, riveduto 22 Giugno, 1989, accettati 13 febbraio 1990 Disponibile on-line 30 marzo 2004

Scegliete un’opzione per individuare / accedere a questo articolo:

Astratto

A 61 anni, maschio bianco con tromboflebite ricorrente ha sviluppato un braccio dolorante sinistra. Inizialmente è stato diagnosticato con tromboflebite superficiale e trattati in modo conservativo per diversi giorni senza miglioramento. Successivamente ha sviluppato embolia polmonare lato destro. Ipercoagulabilità non era presente, e venografia ha confermato la vena basilica di sinistra come unica fonte trombogenico. Dodici al venti per cento di emboli polmonari documentati derivano da vene profonde degli arti superiori. A nostra conoscenza, un solo caso di trombosi venosa basilica provocando embolia polmonare esiste in letteratura. la vigilanza clinica di questa entità non comune può ridurre la morbilità e la mortalità addetto.

parole

  • basilica trombosi venosa;
  • embolia polmonare;
  • trombosi;
  • embolo complicazioni

aperto in overlay

Indirizzo Ristampa: George P. Sassu, DO, Dipartimento di Medicina d’emergenza, Brooke Army Medical Center, Fort Sam Houston, TX 78234-6200

Copyright © 2016 Elsevier B.V. o dei suoi licenziatari o collaboratori. ScienceDirect ® è un marchio registrato di Elsevier B.V.

Related posts

Related posts